Spiaggia di Santa Maria del Focallo (RG), la più bella della Sicilia?

Non un semplice angolo di paradiso, ma un intero Eden: è sterminata per estensione e bellezza la magnificenza della spiaggia di Santa Maria del Focallo, frazione di Ispica in provincia di Ragusa.

 

Sono circa otto chilometri di splendore incontaminato collocato tra l’estrema punta meridionale dell’Isola e la più nota area del cosiddetto territorio di Montalbano che si dipana intorno a Scicli. Più nota per adesso, perché il giorno in cui i turisti conosceranno questa zona, Santa Maria del Focallo diventerà l’area di attrazione balneare più importante di tutta la Sicilia.

spiaggia di santa maria del focallo sicilia 2
Tratto di Spiaggia di Ispica

Dopo avere percorso l’intero perimetro costiero dell’Isola, possiamo affermare che nessuna spiaggia è apparsa più accogliente e smagliante di quella di Santa Maria del Focallo, non a caso premiata dal FEE (Foundation for Environmental Education) con l’assegnazione dell’ambita Bandiera Blu.

E' un riconoscimento internazionale assegnato ogni anno in quarantanove Paesi, con il supporto di due agenzie dell’ONU, UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo), cui si aggiunge il riconoscimento dell’UNESCO. La Bandiera Blu viene assegnata “alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio”, quindi è una certificazione della qualità paesaggistica e logistica.

In effetti la sabbia della spiaggia di Santa Maria del Focallo è dorata e morbida da percorrere a piedi scalzi, sempre pulitissima.

Merito dell’eccellente lavoro svolto dagli amministratori del comune di Ispica, i quali hanno attrezzato tutto il litorale di servizi essenziali come le docce, i punti di raccolta dell’immondizia e comodi accessi alle spiagge libere: niente eccessi decorativi, ma ciò che serve davvero a chi vuole godersi liberamente questa meraviglia.

Al pregio scenografico provvede la natura, con una ricca vegetazione che si proietta fin quasi dentro al mare, impreziosita da qualche costone di roccia che si tuffa in acque cristalline. Acque basse che permettono di passeggiare per decine di metri immersi soltanto fino al polpaccio. Cui si aggiunge una temperatura sempre gradevolmente calda del mare.

Eccone un assaggio visivo nel video che segue, realizzato in un giorno ventoso che ha esaltato il lato selvaggio e incontaminato di questa spiaggia.

Non è un caso se questi luoghi sono stati testimoni di millenni di storia.

Bisogna aggiungere che alla vivibilità del luogo contribuiscono gli operatori del territorio.

…facendo giusto qualche chilometro in più si può, anzi, si deve provare Il Mercato di Ispica, per farvi stupire dal talento di Salvo Latino, nuovo fenomeno di tutta la cucina italiana.

Tantissimi i luoghi da vedere nel territorio, a partire dalla città di Ispica, di abbagliante grazia.

Affrettatevi a vivere questa zona, adesso che ancora non è affollata, perché quando il mondo la scoprirà, si riverserà tutto qui a goderne, comprensibilmente. E auspicabilmente.

Fonte:www.storienogastronomiche.it